Chris Horner: “Non siamo diventati idioti da un giorno all’altro”
07 Marzo 2014 - 12:39
|

Chris Horner, team principal della Red Bull, ha riconosciuto pubblicamente il precario stato di forma della Red Bull. In un’intervista al Telegraph, Horner ha detto che il team è in difficoltà e che al momento Vettel e Ricciardo non dispongono di una macchina all’altezza, ma gli obiettivi restano sempre gli stessi, cioè lottare per la conquista dei titoli piloti e costruttori.

Alla luce dei test, è abbastanza evidente che la nostra macchina non ha né il passo né l’affidabilità,” ha affermato Horner. “Sono due fattori fondamentali ed è necessario venirne a capo. La preseason non è andata proprio come avremmo voluto e sperato, ma comunque ciò non ci farà horner-red-bull-massarivedere le nostre sfide, non cambierà le nostre ambizioni. Se passeremo il Q1? Non lo so, non ne ho idea! Quel che è certo è che non abbiamo il passo dei team motorizzati Mercedes, poi dove saremo lo vedremo a Melbourne: sappiamo solo che abbiamo una grande montagna da scalare. Non sappiamo nemmeno qual è il nostro punto di partenza, quindi non posso fare previsioni a una settimana dal Gp d’Australia. Tuttavia ho molta fiducia nel team e nella Renault, e penso che possiamo farcela. Vogliamo tornare al top nel più breve tempo possibile.”

“Abbiamo festeggiato grandi successi negli ultimi cinque anni e possiamo fare affidamento su un talentuoso gruppo di persone, esattamente lo stesso che ha progettato l’attuale monoposto. Non siamo diventati idioti da un giorno all’altro! Abbiamo un gruppo di persone molto valido e motivato: dovreste vedere quanto lavorano ogni giorno! Faremo sforzi sovraumani per cercare di presentarci a Melbourne al meglio delle nostre capacità, e da lì inizierà il nostro percorso. Questa stagione è una maratona, più che una gara sprint.

Non ci sono commenti

Protected by WP Anti Spam