Il consiglio cittadino di Long Beach sta valutando l’entrata nel calendario F1

Prova di forza nei confronti della Indycar o volontà di ritornare in pompa magna in Formula 1? Chissà, ma sta di fatto che il consiglio cittadino di Long Beach sta seriamente valutando la possibilità di raggranellare il denaro necessario per pagare ad Ecclestone la quota annule per entrare nel calendario di Formula 1. “Ciò che è long beach 2013trapelato nella serata di martedì è che il consiglio cittadino metterà ai voti una delibera in base alla quale si determinerà se Long Beach continuerà ad ospitare la Indycar e a collaborare con la Grand Prix Association of Long Beach, o se inizierà una collaborazione con un’altra controparte che avrebbe l’intenzione di organizzare un gran premio di Formula,” ha detto Jim Michaelian, presidente e CEO della Grand Prix Association of Long Beach. 

Long Beach, meta storica della Indycar e già in passato tappa del mondiale di Formula 1, quest’anno ospiterà il suo quaratesimo gp di Indycar, e ha un contratto con la serie americana sino al 2015. La GPALB ha proposto un rinnovo del contratto per altri cinque anni, ma il consiglio cittadino vuole prima verificare se sia possibile avere o meno la Formula 1 a Long Beach.

About Andrea Righi

23 anni, frequento l'Università di Verona. Corso di Laurea Specialistica in Banca e Finanza. Laureato in Economia e Commercio. Grande appassionato di serie tv, sport in generale e motori in particolare.