La Gill Sensors risponde a Chris Horner: “Flussometro sviluppato insieme ai team”
18 Marzo 2014 - 17:59
|
Getty Images

Getty Images

Dopo aver ascoltato le accuse di Christian Horner nel post Gran Premio d’Australia, la Gill Sensors, società che ha progettato e prodotto il flussometro omologato della FIA, ha deciso di difendere il proprio operato, rilasciando una propria opinione in merito ai fatti che hanno portato Daniel Ricciardo all’esclusione dallo scorso GP d’Australia. Tramite un comunicato ufficiale, la Gill Sensors ha dichiarato che il flussometro da loro progettato non riporta nessun problema di taratura, sottolineando che lo sviluppo di questa componente è stato portato avanti insieme ai team che prenderanno parte al prossimo campionato. Ricordiamo che Horner, in una dichiarazione a caldo post GP, aveva accusato la società appaltatrice della FIA di aver fornito alle squadre uno strumento ancora grezzo che presentava alcuni errori di taratura.

Ecco il comunicato della Gill Sensors: “Dopo il Gp d’Australia la FIA ci ha dato un feedback positivo in merito alla performance della nostra apparecchiatura, esprimendo altresì fiducia nel misuratore che incontrerebbe perfettamente la specifiche di accuratezza ricercate. Ci teniamo a precisare che lo sviluppo dello strumento, che si avvale di tecnologia ad ultrasuoni, è stato portato avanti con la consultazione di diversi team, questo per avere un parere degli interessati su design e funzionalità. Sottolineiamo che la sua taratura è affidata ad un organo terzo”.

Non ci sono commenti

Protected by WP Anti Spam