L’ultima di Mateschitz: il motore Red Bull

Dietrich Mateschitz, patron della Red Bull, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni alla stampa austriaca. Il tema è ovviamente il campionato di F1 2014 e l’avvio di stagione della Red Bull, influenzato dalla scarsa affidabilità della monoposto e della power unit Renault. A questo proposito, Mateschitz mateschitzha espressamente detto che l’unica seria alternativa al motore Renault sarebbe una power unit prodotta in casa, cioè marchiata Red Bull. La mossa di un motore costruito internamente sarebbe contemplata solamente nel caso in cui la Renault non riuscisse a recuperare terreno nei confronti di Mercedes e Ferrari.

“Ritengo che la nostra macchina sia ancora lo stato dell’arte in F1, ma per dimostrarlo abbiamo bisogno anche di una power unit impeccabile, sia in termini di hardware che di software,” ha affermato Mateschitz.  “Probabilmente l’unica soluzione plausibile per noi sarebbe quella di costruirci il motore da soli. Comunque non ho alcun dubbio sul fatto che torneremo al top assieme alla Renault, e il nostro obiettivo è ancora il titolo piloti.”

 

About Andrea Righi

23 anni, frequento l'Università di Verona. Corso di Laurea Specialistica in Banca e Finanza. Laureato in Economia e Commercio. Grande appassionato di serie tv, sport in generale e motori in particolare.